PHARAONS RALLY 2014: il percorso

31/03/2014

COMUNICATO STAMPA – 31 MARZO 2014

Di ritorno dalle ricognizioni per verificare il percorso del prossimo Pharaons Rally 2014, il nostro “reco team” può affermare che quest’anno sarà dedicato ai piaceri della navigazione su diversi tipi di terreno, ma anche al piacere degli occhi.

Il percorso attraverserà una grande varietà di terreni, con un ritmo che permette di testare le capacità tecniche dei veicoli e del suo equipaggio, per premiare maggiormente le qualità dei piloti anziché la velocità sostenuta.

Le verifiche tecniche e la partenza del Pharaons Rally si svolgeranno nello scenario della città di El Gouna sulla costa del Mar Rosso. Piccola “Las Vegas” dell’Egitto, El Gouna è un centro balneare molto apprezzato che offre ai turisti numerosi sport acquatici, e non solo. Con l’intento di dare a ciascuno il “suo posto” sulla linea di partenza, abbiamo il piacere di proporvi un prologo sulla riva del mare, che sarà oggetto di attrazione anche per gli abitanti della cittadina.

Ss1: Dal mare al Nilo: (El Gouna – Luxor) Partiremo dall’Egitto orientale per attraversare una prima catena di montagne accanto alla costa del Mar Rosso e poi incontreremo una seconda catena di montagne lungo la Valle del Nilo da nord a sud fino alla città di Qena. Si tratta di massicci con origini vulcaniche. La pista che prendiamo da nord a sud, al cambio di Cap, è un’antica pista carovaniera che unisce l’Alto Egitto con il Mar Rosso e che porterà i concorrenti a fare uno slalom tra ampi canyon e grandi massicci montagnosi, su terreni a volte pietrosi, a volte sabbiosi. Arrivo della tappa nella mitica città di Luxor.

Ss2: Dal Nilo alla terra di nessuno: (Luxor - Dakhla) Il passaggio dal sud dell’Egitto verso ovest attraverso antiche piste che collegano l’Alto Egitto e le oasi occidentali, porterà con sé un cambio di paesaggio notevole. Dai massicci montagnosi di origine vulcanica del Mar Rosso, passeremo a spazi aperti, su plateau di rocce sedimentarie (arenaria, calcare, …) dove lasceremo la nostra traccia “fuori pista” oppure su piste di sabbia, con attraversamenti di dune. Una delizia per i navigatori. Arrivo della tappa a Dakhla con il magnifico bivacco tra oasi e montagne.

Ss3: Cap nord: (Dakhla – Baharia) Risaliamo verso nord, nel deserto occidentale o deserto libico, sempre sui sedimenti rocciosi: arenaria, calcare e cristalli come la calcite che testimoniano la presenza del mare in quella regione circa 30 milioni di anni fa. Faremo poi una ventina di chilometri su una delle più antiche piste della zona che collegava l’oasi di Dakhla con Farafra. I vecchi tumuli di pietre lungo la pista sono straordinari e ben piazzati a indicare la pista. Tappa speciale molto varia, tra passaggi in montagna, navigazione fuori pista attraverso massicci, plateau, letti di sabbia e attraversamenti di dune. Arrivo della tappa a Baharia per un bivacco di due giorni.

Ss4: Il piacere delle dune egiziane: (Baharia-Baharia) L’oasi di Baharia è stata per secoli l’incrocio di passaggio delle carovane che trasportavano il sale e l’oro del Sudan e del Ciad per rivenderlo in Egitto. Intorno all’oasi di Baharia, il deserto libico (dove le tracce di calcare, calcite, ossido di ferro, … sono ovunque) sarà lo scenario di una speciale fatta di lunghe traversate in fuori pista, a volte tecnico, in mezzo a massicci e depressioni alternati a paesaggi di magnifici cordoni di dune dove la preparazione dell’equipaggio potrebbe fare la differenza.

Ss5: Dalle oasi alle Piramidi: (Baharia – Cairo) Lasciamo le depressioni del deserto libico per arrivare sul plateau di Giza all’incrocio della valle del Nilo. Una risalita attraverso un paesaggio aperto ed esteso con una speciale caratterizzata da lunghe traversate in fuori pista sabbioso, con molti “salti” divertenti dove è necessaria una navigazione precisa. L’arrivo della gara è al Cairo, come la tradizione vuole, sulla spianata delle Piramidi.

Cinque tappe in una scenografia magnifica e molto varia come solo il deserto dell’Egitto può vantare: piste dure e pietrose, distese di sabbia, fuori pista, grandi catene di dune e montagne che lasciano spazio al divertimento puro. Senza dimenticare i bivacchi, una caratteristica tipica del Pharaons Rally: tradizionali, accoglienti e confortevoli, situati là dove il piacere dei sensi sarà completato dal piacere della vista…

Clicca qui per la gallery completa

Clicca qui per la mappa

Enjoy the Pharaons Rally! Enjoy the Legend!